29 Settembre, 2022

Il portale podistico
Comunicato stampa 3° Campionato Nazionale di Retro Campestre

Comunicato stampa 3° Campionato Nazionale di Retro Campestre

Anche per il 3° Campionato Nazionale A.I.C.S. di Retro Campestre si è gareggiato con temperature elevate ed un alto tasso di umidità, solo parzialmente mitigati da una leggera brezza, che non ha però alleviato lo sforzo e la fatica degli atleti impegnati.La gara che ha assegnato i titoli italiani di retro campestre, è scattata alle 16,15, dopo un prologo che ha visto una gara promozionale di alcuni bambini  sulla distanza di 200 mt.Dopo una partenza a razzo del pratese Nicola Fabbiani, si è visto superare  dal più giovane compagno di casacca Michele Ciriaco, nuovo volto emergente della specialità, che dopo aver conquistato il titolo ad Albignasego il 30/05 u.s.  a suon di record italiano, si è aggiudicato anche il titolo di Campione Italiano A.I.C.S. di Retro Campestre 2010, per la categoria Assoluti, al secondo posto di questo percorso gara di 500 Mt. da ripetersi 4 volte

 e definito dai partecipanti “nervoso” per i continui cambiamenti di ritmo imposto dalle curve e dal terreno non certamente privo di insidie, si piazzava Nicola Fabbiani, ed al terzo Massimo Gozzo da Ferrara. Buone le prove di alcuni atleti già avezzi alle gare, quali Moreno Tommasi, Luca Ginanni, i padovani Flavio Moro e la new entry Antonio Garbo, Nicola Ortolani, Pierantonio Pedrazzini e Giuseppe Angeli. Per la categoria Master, il piovese Franco Quaglia, conquistava il titolo italiano, relegando al 2° posto Luciano Ferri dell’Assindustria Padova, 3° classificato Claudio Crevattini del G.P.D.S. Albignasego, a seguire Giorgio Calore della Foredil e Paolo Zanta dell’Atletico Bastia. Fernando Olezzi da Bologna indossava la maglia di campione italiano per la categoria Argento, avendo battuto in gara Marino Silvestrin da Rovigo e Roberto Falcini da Firenze, terzo classificato, a seguire il padovano Plinio Favero, Fabrizio Barducci da Prato, Romano Lomis da Pistoia e Luciano Morandin da Padova, più conosciuto per partecipare alle maratone, correndo all’indietro. In  campo femminile, assente Rita Loberti da Ferrara per infortunio, andava ad indossare la maglia di Campionessa Italiana per la categoria assoluti, Ambra Miniati da Firenze che ha preceduto in graduatoria Monica Corradi da Camaiore e Claudia Tornabene da Firenze, quarta ed alla sua prima esperienza la padovana Natalina Buratin. Prima al traguardo, in campo femminile l’atleta di casa Carla Caregnato, che conquistava il titolo per la categoria Master femminile, al 2° posto Rosaria David da Pistoia.Lo stand gastronomico allestito per i festeggiamenti in onore di S. Antonio da Padova, patrono della località, è stato meta di una riunione conviviale da parte dei partecipanti alla manifestazione, che si sono poi, dati appuntamento per la prossima retrosfida sportiva prevista sabato prossimo, 19/06 a Ziano di Fiemme (Tn), dove è programmata la 4a Retro Cavalcata della Val di Fiemme 

Sul sito http://www.retrorunning.eu sono già consultabili le classifiche totali e di categoria

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts