20 luglio, 2018

Il portale podistico
SALCUS a Pasquetta sui Lessini e sugli Euganei

SALCUS a Pasquetta sui Lessini e sugli Euganei

Almeno possiamo dire che Aprile è cominciato bene per tutti coloro che amano muoversi all’aria aperta, ed in special modo per tutti coloro che non vedono l’ora che arrivi la domenica mattina per andare a farsi una bella camminata o una corsetta in compagnia in una delle tante ludico motorie organizzate. In questo lunedì 2 aprile 2018, giorno di Pasquetta, le nostre scelte erano cadute su due collinari dove questa voglia di uscire l’abbiamo potuta constatare in modo tangibile, la “Marcia tra i Ciliegi” di San Giovanni Ilarione e la “Pasquetta a Galzignano” di Galzignano Terme: in entrambe dopo un primo mattino piuttosto fresco, in cui la temperatura si aggirava attorno ai tre quattro gradi, col salire del sole si è presto passati ad una ben più gradevole sui sedici, diciotto.

A San Giovanni Ilarione, posizionata sulla media Val d’Alpone, i circa duemilatrecento podisti arrivati fin qui da un po’ tutto il veronese, ma anche da qualche provincia vicina, dai classici percorsi di 7, 13 e 20 km disegnati su strade e sentieri che girano attorno alla località ed alle sue frazioni, hanno potuto godere di uno sfondo con le cime innevate dell’alta Lessinia, che il sole coadiuvato dall’aria tersa faceva risplendere in modo particolare. Sempre bello il territorio interessato dalla manifestazione, anche se quest’anno i ciliegi non hanno mostrato la loro fioritura a causa delle basse temperature dell’ultimo periodo che ha rallentato il processo di schiusura delle gemme, il continuo saliscendi fra vigneti ed ulivi, in un armonico intercalare di sterrati e strade asfaltate, con suggestivi scorci panoramici che variano col variare dell’altitudine, rendono piacevole l’avanzare e quasi non fanno sentire la fatica creata dai chilometri percorsi.  Buono l’apparato organizzativo curato dalla Polisportiva Ilarione in collaborazione con i Gruppi di Volontariato locali, ormai consolidatosi negli anni, con scrupolosa attenzione alla sicurezza degli attraversamenti stradali e nella predisposizione dei punti ristoro, dove il personale addetto non si è fatto cogliere impreparato di fronte alla tanta gente che vi si soffermava. Alla fine quindi ancora una volta molto soddisfatti tutti coloro che si sono adoperati per la realizzazione dell’evento, soddisfazione condivisa anche con i partecipanti che si sono soffermati volentieri dopo l’arrivo a gustare il piatto di pasta offerto al ristoro finale, accompagnato magari anche da un buon bicchiere di vino, ad a scambiare quattro chiacchiere in tranquillità al tepore del sole.  Continua a rimanere un po’ sotto la media il riscontro dai Gruppi presenti rispetto al totale della partecipazione ma, come spesso abbiamo avuto modo di dire, quando il meteo è favorevole, alle collinari sono più i singoli e le famiglie a fare i numeri, comunque sul tabellone di Gruppi iscritti se ne sono letti trentacinque con SALCUS inserita e premiata in ventesima posizione.

Discorso in generale valido anche per Galzignano Terme, dove a prendere il via sui cinque percorsi da 6, 12, 15 e 18 km si sono presentati in circa duemilacinquecento, qui provenienti perlopiù dal padovano, ma con anche un discreto numero di presenze dalle province di Verona, Rovigo e Ferrara: giornata primaverile che ha fatto apprezzare in modo ancor più significativo il territorio interessato, in particolar modo la parte dei percorsi che sono andati ad interessare i versanti del Monte Rua fino a lambire il famoso Eremo che ne prende il nome, all’interno del Parco Regionale dei Colli Euganei. Percorsi che si sono snodati fra i numerosi boschi e vigneti della zona, mettendo in risalto quegli scorci di panorama alla cui vista il partecipante spesso si ferma per una foto ed una riflessione, pensando a quanto la natura (e soprattutto quella delle zone collinari poco abitate), possa aiutare a rassenerare lo spirito provato da tutta la frenesia e gli impegni che accompagnano per tutto il resto della settimana. Anche a Galzignano, oltre appunto al territorio, molto apprezzata l’organizzazione in quanto tale, curata dall’esperto Gruppo dei Podisti Tribano coadiuvati dalla locale Amministrazione Comunale, ed i  punti ristoro, sia per il loro numero sia per l’assortimento trovato: quando tutto funziona per il meglio è fin troppo scontato che arrivino i commenti positivi da parte dei presenti, ma bisogna sempre tenere presente il lavoro che c’è “dietro le quinte” per arrivare a tali risultati, e per questo sono da lodare sempre quei volontari che si mettono a disposizione e si adoperano fino al giorno della manifestazione affinchè questa possa essere realizzata. Menzione ora ai Gruppi dicendo che qui in classifica se ne sono letti quarantuno con la SALCUS presente in trentunesima posizione.

Ed ora veniamo a domenica prossima, 8 Aprile: per questa data andiamo a mettere in programma la 24^ “Marcia di Primavera”, di Altavilla Vicentina (VI), collinare da 6 – 12 – 24 Km (in alternativa pianeggiante da 5 Km) con quota iscrizione € 2,00 per tutti i tesserati, mentre per i più allenati c’è sempre qui la possibilità di partecipare alla  “Maratona Internazionale Città di Altavilla” di km 42 collinari, quasi completamente sterrati, con partenza libera dalle ore 6,30 e con cartellino iscrizione da € 4,00. Termine adesioni per Altavilla ore 18.00 di venerdì 06 Aprile.

Sempre domenica prossima 8 Aprile in pianura saremo alla 24^ “Marcia Anget” di Legnago: km 6, 13 e 17 con iscrizione € 1,50 servizi, € 3,00 con riconoscimento (1 kg gnocchi). Per Legnago adesioni al Gruppo entro le ore 12 di sabato 7 aprile.

 Buone corse e camminate a tutti.

 

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts