16 novembre, 2018

Il portale podistico
SALCUS da un versante all’altro dei Berici

SALCUS da un versante all’altro dei Berici

Con questo inizio di novembre cominciato con una fase di continua variabilità si è potuto avere conferma, podisticamente parlando, di come il meteo possa andare a condizionare le fortune delle manifestazioni in programma, sia con le effettive condizioni con cui si  presenta il mattino, sia (purtroppo) con le sole previsioni, previsioni che non sempre trovano poi adito nella realtà che si va a trovare. Un chiaro esempio di quest’ultimo caso l’avevamo riscontrato e descritto relativamente a domenica 28 ottobre, mentre per quanto riguarda questo primo scorcio di novembre il maltempo, sia annunciato che reale, ha condizionato decisamente in negativo quelle di giovedì primo novembre, mentre viceversa il cielo sereno e la temperatura ideale hanno garantito il successo a quelle  programmate per domenica mattina.

Cominciando da quella a cui abbiamo partecipato, la “Marcia Tra Trodi e Caesagne” che il  G.M. Meledo in collaborazione con i Podisti Berici di Brendola organizzava giovedì 1 a Meledo di Sarego (VI), giovane manifestazione giunta alla sua terza edizione ma che già lo scorso anno in condizioni decisamente diverse aveva attirato sui suoi percorsi oltre duemilacinquecento podisti: quest’anno un cielo plumbeo carico di pioggia ha accolto i non più di seicento intrepidi che non hanno voluto rinunciare alla sgambata domenicale, chi partendo subito sui percorsi da 6, 12, 15 e 20 km incuranti dell’acqua, chi aspettando sul luogo di ritrovo che magari smettesse partendo poi un po’ più tardi rispetto agli orari tradizionali. A questi ultimi gli è andata anche bene perché in effetti attorno alle 09.30 la pioggia è cessata, ma per quanto riguarda la manifestazione in se stessa ormai c’era ben poco da fare, quest’anno era andata così. Ricordando le immagini della seconda edizione con auto parcheggiate ovunque e la fila ininterrotta dei partenti e degli arrivati che andavano ad intasare la zona del ristoro finale, gli sparuti gruppetti di podisti in partenza ed in arrivo questa volta facevano un po’ tristezza, pensando soprattutto a tutto il lavoro di preparazione ed allestimento profuso dagli organizzatori. Come fortunatamente spesso accade in queste situazioni è l’appoggio dei Gruppi amici a mitigare in parte il colpo, Gruppi che in questo caso sono stati quarantacinque quelli che si sono potuti leggere sul tabellone della classifica, in maggioranza vicentini ma molti anche quelli provenienti da molte altre province, e fra questi SALCUS era presente in dodicesima posizione.

Di sicuro in diverso modo possono raccontarla gli organizzatori della 43^“Marcia delle Castagne ” a cui abbiamo partecipato domenica mattina a Castegnero (VI), organizzata dalla locale Pro Loco in collaborazione col Comitato Feste Castegnero, che già dalle prime luci dell’alba hanno visto prendere il via gli iscritti alla  “Maratona Straberica”, una 42 km abbinata agli altri percorsi da 4, 6, 10, 22 e 30 km sui quali le partenze sono continuate fino a metà mattinata con un continuo ed incessante via vai fra podisti che arrivavano a fatica conclusa ed altri che prendevano il via: per molte ore il piccolo centro ai piedi dei Berici, posto sul medio versante est degli stessi, è stato oggetto di una autentica invasione di auto, delle quali molte hanno dovuto essere parcheggiate fino ad un chilometro dalla zona ritrovo. Alla fine la notizia che girava, data dagli stessi organizzatori, parlava di oltre cinquemila partecipanti e, da quanto potuto vedere, non era una notizia azzardata nel suo contenuto. Percorsi collinari collaudati ormai da anni con qualche piccola variante che comunque non va ad intaccare il fascino di questo territorio, percorsi che alternativamente vanno ad attraversare piantagioni di ulivi, boschi e prati in perfetta armonia, con i suggestivi colori che la natura offre in questo contesto autunnale, valorizzati inoltre da una giornata soleggiata come quella che si è presentata in questo caso. Ben collaudata anche la macchina organizzativa, con tanto personale predisposto ai parcheggi, alle iscrizioni ed alla logistica in generale, un’accorta segnaletica e personale predisposto nei punti più critici, molti ed apprezzati punti ristoro a tema lungo i percorsi, oltre a quello finale che ha funzionato ininterrottamente dalle sette del mattino fino a pomeriggio inoltrato. In aumento anche la presenza dei Gruppi arrivati fin qui da diverse province, sessantaquattro quest’anno con SALCUS piazzata in tredicesima posizione.

Per domenica prossima 11 Novembre diamo il nostro appuntamento alla 26^ edizione della “Caminada di San Martino” organizzata a Legnago dal Centro Giovanile Salus su percorsi pianeggianti da 6, 14 e 20 Km: contributo partecipazione € 1,50 servizi oppure € 3,00 con riconoscimento; adesioni al Gruppo entro le ore 12,00 di sabato 10 novembre.

Arrivederci, buone corse e camminate a tutti.

 

 

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts