18 Novembre, 2019

Il portale podistico
Salcus fra Ville e Castelli

Salcus fra Ville e Castelli

Anche in quest’ultima domenica di marzo, come in tutte le altre, il meteo si è schierato dalla parte degli organizzatori di manifestazioni all’aria aperta, la primavera ormai è tangibile e se ne respira tutta la sua atmosfera che invita a uscire ed a muoversi tanto che, malgrado il passaggio all’ora legale registrato nella notte e che ci ha dato la sveglia un’ora prima, già alle prime luci dell’alba il popolo delle ludico motorie ha cominciato ad invadere le località dov’erano state messe in programma le abituali ludico motorie.

Ecco che allora arrivati attorno alle sette alla nostra destinazione di Selva di Montebello Vicentino, una delle due a cui abbiamo partecipato col Gruppo, abbiamo capito subito che il cambio d’orario non aveva influito per nulla nelle abitudini dei podisti e già erano iniziate le partenze dei più allenati che avevano optato per il percorso più lungo da 32 km (anche se fra loro sicuramente ce n’erano molti che poi avrebbero deviato su quelli più accessibili a tutti da 13 e 20): il tempo di ritirare le iscrizioni, prepararsi e mettersi in cammino, poco dopo le sette e trenta si trovava il primo tratto di percorso comune a tutti praticamente intasato ed un lungo corteo di podisti si poteva intravedere più avanti finchè l’occhio arrivava a distinguerlo, facendo intuire che la partecipazione sarebbe stata di quelle considerevoli. Dopo un primo tratto in ecco le prime salite, dapprima abbastanza dolci, poi via via qualcuna di più impegnativa, alternata da discese dello stesso tenore, ma l’ambiente circostante con una natura ormai risvegliata dal tepore primaverile, ricca di fiori ed erbe spontanee, riusciva in parte a mitigare la fatica sostenuta ed i chilometri volavano via veloci. A rendere ancora meno gravoso il cammino c’erano anche i molti punti ristoro, allestiti in media ogni 3 chilometri e ben riforniti di quanto poteva necessitare, anzi essendo in molti casi preparati nei cortili di alcune cantine private, c’era anche la possibilità per chi lo volesse di una degustazione di quanto prodotto dalla cantina stessa. Per  quanto riguarda l’aspetto organizzativo della manifestazione, possiamo senza dubbio alcuno dire che quella dimostrata dal locale Gruppo Podistico Montebello è stata una prova maiuscola, con molto personale volontario, appartenente da quanto si poteva rilevare a diverse associazioni locali che hanno fornito il loro prezioso aiuto, a sovrintendere tutti i servizi previsti, a cominciare da quanti, addetti sin dall’inizio a far trovare la location ed i parcheggi per quanti si apprestavano ad arrivare, allo spazio destinato a ritrovo, partenza ed arrivi, ampio e ben predisposto, ai già citati punti ristoro ed al ristoro finale messo a dura prova per diverse ore dalla moltitudine di podisti che avevano portato a termine il percorso prescelto. Al termine di questi percorsi sono rimaste di certo impresse nella mente le immagini di quanto gli occhi avevano potuto cogliere e registrare, dagli splendidi panorami che si aprivano nei punti più alti alla bellezza naturale di certi tratti, dalla vista in lontananza di piccole frazioni confuse fra la vegetazione al passaggio all’esterno ed all’interno del Castello dei Maltraversi aperto per l’occasione, con il serpentone di podisti sia che vi si avvicinava, sia che ne ripartiva, immagine questa davvero suggestiva e che poteva diventare anche l’immagine simbolo della bella manifestazione. Dai primi resoconti sembra che la partecipazione si fosse assestata attorno alle settemila unità, record per l’evento, con la presenza sul tabellone dell’apposita classifica di settantasette Gruppi podistici, in maggioranza dalla provincia di Vicenza, ma con una forte rappresentanza anche del Veronese e qualcuno da fuori regione: fra questi Salcus è stata letta in sessantaduesima posizione.

A Bonavicina (VR), l’altra ludico motoria che ci ha visti presenti, una 16^ edizione della “Caminada dei Tre campanili in Festa” con numero di iscrizioni che hanno superato le duemiladuecento unità, una festa anche qui del podismo amatoriale che ha riempito per tutta la mattinata gli ampi spazi all’interno degli impianti sportivi attrezzati come punto di ritrovo, un continuo movimento multicolore che a partire dalle sette e trenta fino a mezzogiorno passato è andato ad interessare poi senza pause i percorsi predisposti per l’evento. Percorsi naturalmente qui pianeggianti, da 6, 9, 14 e 20 km che sono andati ad interessare un po’ tutto il territorio rurale che circonda la frazione di San Pietro di Morubio, prediligendo per quanto possibile sterrati e strade bianche, sfruttando i classici passaggi presso le Ville sette-ottocentesche in ottimo stato di conservazione di cui la zona è piuttosto ricca, testimonianza di un passato di dominazione Veneziana.  La bella giornata primaverile logicamente ha aiutato molto anche in questo caso gli organizzatori del G.P. 3 Campanili, che comunque si sono dimostrati come sempre all’altezza della situazione mettendo a disposizione dei partecipanti un’ottima accoglienza con servizi adeguati, sia nella zona ritrovo che nelle immediate vicinanze, una buona segnaletica sui percorsi con sufficiente personale addetto nei punti critici, ottima dislocazione e qualità dei punti ristoro, presi d’assalto dai podisti in transito, magari anche oltre il dovuto in quelli dove venivano proposte specialità da cui era difficile staccarsi. Soddisfazione alla fine espressa dai partecipanti ma soprattutto dagli organizzatori che oltre al numero consolidato delle presenze hanno visto consolidato anche il numero dei Gruppi venuti a far loro visita: sul tabellone delle premiazioni se ne sono potuti contare ottantaquattro fra i quali diversi erano quelli da fuori provincia, omaggiati questi come d’abitudine di un ulteriore omaggio a ringraziamento della loro presenza, fra loro anche SALCUS piazzatasi al ventiduesimo posto.

Domenica prossima, 7 Aprile il nostro programma prevede ancora 2 manifestazioni:

– a Legnago la 25^ “Marcia ANGET”, con percorsi pianeggianti da 7 – 10 e 15 Km: contributo partecipazione con soli servizi marcia € 2,00 oppure con riconoscimento € 3,00. Termine adesioni a mezzogiorno di sabato 6 aprile.

– ad Altavilla Vicentina la 25^ “Marcia di Primavera”, collinare da 6 – 12 – 18 e 24 Km (in alternativa pianeggiante da 5 Km) con contributo partecipazione unico € 2,00 per tutti i tesserati, mentre per i più allenati c’è sempre qui la possibilità di partecipare alla  “Maratona Internazionale Città di Altavilla” di km 42 collinari, quasi completamente sterrati, con partenza libera dalle ore 6,30 e con cartellino iscrizione da € 4,00. Termine adesioni per Altavilla ore 18.00 di venerdì 05 Aprile.

Buone corse e camminate a tutti.

 

 

 

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts