22 gennaio, 2019

Il portale podistico
Lalli, Meucci e la Romagnolo, sorrisi da Rieti

Lalli, Meucci e la Romagnolo, sorrisi da Rieti

Tre visti (almeno teorici, fino al via libera dello staff tecnico azzurro) per i Campionati Europei di Barcellona. Ed un paio di intereressanti prestazioni in chiave giovanile. Questo il responso dei 10.000 metri corsi ieri pomeriggio a Rieti, in una gara che, visto il valore dei partecipanti, rappresentava inevitabilmente qualcosa in più della fase regionale del Lazio dei campionati di società della distanza. A cogliere i tre pass continentali sono stati Andrea Lalli (Fiamme Gialle), Daniele Meucci (Esercito; i due sono finiti nell’ordine nella prova maschile, entrambi accreditati di 28:17) ed Elena Romagnolo (Esercito, 32:41.26), al termine di un pomeriggio “di sostanza” per la corsa prolungata azzurra. La gara uomini ha visto i due azzurri disputarsi il successo nei due giri conclusivi, appena terminato il compito del pacemaker, il keniota Alex Korio (riferimenti ai 5000 metri: 14:14). A quel punto, Meucci ha portato il suo attacco, strappando in maniera piuttosto secca e trascinandosi dietro il molisano; seicento metri percorsi in quest’ordine, fino all’attacco della retta conclusiva, quando Lalli ha fatto valere la sua maggior brillantezza, piegando l’avversario e tagliando per primo, di forza, il traguardo.

 Terzo posto per Gianmarco Buttazzo (Esercito). Per quanto possa valere il dato all’avvio di stagione, Lalli e Meucci, in virtù del risultato di oggi, si piazzano nelle prime due posizioni della lista europea 2010. Bene, nella loro scia, anche il 20enne Ahmed El Mazoury (Fiamme Gialle), capace di un interessante 29:31, venuto fuori al termine di una prova spesso priva di punti di riferimento. Niente lepri, al contrario della gara maschile, per Elena Romagnolo. La piemontese dell’Esercito ha fatto tutto da sola, palesando una crescita – perlomeno sul piano della resistenza generale – davvero interessante. All’esordio sulla distanza lunga, l’azzurra ha attaccato la prova con una certa prudenza, passando a metà percorso in 16:31. Nella seconda parte, resasi conto della buona riserva di energie,ha però scelto di incrementare il ritmo, piazzando un “negative split” da 16:10, e chiudendo in 32:41. Manca una statistica precisa in merito, ma è probabilmente uno dei migliori esordi italiani sulla distanza di sempre. 

“Sono contento, ma se devo essere sincero – le parole di Andrea Lalli nel dopo corsa – fino a pochi giorni fa non ero nemmeno sicuro di poter correre. Prima, due settimane fa, un problema al legamento collaterale mediale del ginocchio destro, con relativo stop; poi, questa settimana, altri problemi fisici e ambientali, con la pioggia caduta a fiumi. Invece il lavoro svolto in inverno evidentemente ha il suo valore, perché qui sono riuscito a migliorare il mio personale di quasi un minuto (aveva 29:12.62, ndr). Adesso partirò per un lungo periodo di preparazione in quota, in Marocco, ad Ifrane, e tornerò in gara nella Coppa dei Campioni per Club di fine maggio, con le Fiamme Gialle. Cercherò i ritmi nei 5000 metri, ma agli Europei punto a correre i 10000”. Daniele Meucci è altrettanto soddisfatto: “Se penso che meno di un mese fa ho corso la maratona…No, non ho preparato quasi per niente questi 10000 metri, e quindi sono colpito dal risultato. Posso dire che, se penso a quanto ho faticato sulle strade di Roma, questa mi è sembrata una passeggiata…Ora comincerò la preparazione su ritmi più veloci, e correrò qualche 5000 per cercare di crescere proprio su questo fronte”. Più o meno le stesse parole di Elena Romagnolo, che colloca il tempo di oggi, nella sua…stagione invernale: “In effetti è così: più che la prima gara estiva, questa per me, a livello di preparazione, è l’ultima invernale. Devo ancora iniziare a lavorare per l’estate, dove comunque correrò soprattutto i 5000. Le siepi non sono più l’obiettivo dell’anno, anche se non escludo di correrle in stagione”. 

m.s.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO –  Risultati DEL MASCHILE ANCORA UFFICIOSI

Nella foto in alto, una fase della corsa con Lalli a condurre su Meucci

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts